Cerca

Grabowski: l'altra faccia di Pablo America

Scritto da Live Nation TV / December 11, 2020

Fuori oggi, venerdì 11 dicembre, “GRABOWSKI” (Maciste Dischi/Virgin Records Italia/Universal Music Italia), il singolo che presenta l’altra faccia del progetto artistico firmato da Pablo America.

“Grabowski” è il nuovo singolo alter ego dance di Pablo America, che, assieme a “Noi non siamo il punk”, disponibile da mercoledì 9 dicembre, rivela il dualismo insito nel progetto musicale dell’artista: da una parte un cantautore radicale dalle strofe intime e i ritornelli impetuosi, dall’altra un produttore di musica dance visionario e temerario.

A proposito del nuovo brano, Pablo America commenta: “Grabowsky è il cognome di un mio compagno di scuola, con il papà polacco e la mamma tedesca. O viceversa, non ricordo bene. Dimenticava spesso lo zaino a casa e prendeva appunti sul banco. L’ho rivisto dopo anni per una colazione e c’ho scritto una canzone.”

 Pablo America, attraverso questi primi due singoli, si presenta quindi con due identità ben distinte, ma che convivono nello stesso artista e verranno sviluppate parallelamente. Se in Noi non siamo il punksi riconosce il cantautore pop realista, in “Grabowski” il contrasto dell’elettronica è evidente e rappresenta il suo alter ego con una cura quasi maniacale, che confluisce in produzioni audaci ed ipnotiche.

 Pablo America è un cantautore, produttore e Uber driver. Nato a Torino negli anni 90, vive da anni in campagna, nelle Marche. Canta e produce le sue canzoni con una chitarra, una tastiera e un computer. Prima di dedicarsi unicamente alla musica, fino a marzo di quest’anno, Pablo ha lavorato come Uber driver collezionando tra Roma e Milano oltre tremila corse che sono state come lui stesso ammette: "forse, la migliore ispirazione per le mie canzoni". Il suo è un pop realista che stringe però a denti stretti una sensibilità gigante dai risvolti psichedelici, alimentata da un'abissale urgenza di coralità.

Ascolta
Torna Su